check primaverili per la moto

I 6 check primaverili per la tua moto: quali controlli fare alla moto dopo l’inverno passato in garage.

Nell’aria c’è profumo di primavera, e questo significa solo una cosa: togliere la polvere dalla moto e rimettersi in sella! Con l’arrivo delle belle giornate, non vediamo l’ora di poter uscire in compagnia della nostra due ruote, ma dopo lo stop invernale ci sono dei controlli e della manutenzione da fare per accertare che la vostra amata sia in forma.

Vi diremo quali sono i check necessari che potrete fare direttamente nel vostro garage. In caso riscontraste però dei problemi o non aveste manualità, vi consigliamo di rivolgervi comunque alla vostra officina di fiducia, che in questo momento è aperta e operativa!

Anche se forse non siete soliti farlo, potrete prendere l’occasione del tragitto casa-lavoro per rimontare in sella per qualche momento, e così appurare nel breve percorso che la vostra moto sia in perfette condizioni per affrontare viaggi più lunghi, quando avremo la possibilità di farli.

Ecco qui per cui i nostri consigli su quali sono i controlli da fare prima di rimettervi in sella della vostra moto dopo il letargo invernale:

BATTERIA

Si accenderà al primo avviamento? Se siete stati diligenti e avete messo la batteria della moto sotto mantenitore di carica non dovrebbero esserci grossi problemi, basterà prestare attenzione reinstallandola e la moto dovrebbe accendersi al primo colpo. Se invece non avete mai acquistato un mantenitore di carica e l’avete lasciata dov’era, è possibile che sia a terra. In questo caso rivolgetevi alla vostra officina di fiducia che vi può aiutare a capire se è possibile ri-utilizzarla o è necessario cambiarla per una nuova.

In caso notaste che la batteria dà qualche segno di cedimento, è meglio controllare quanti anni ha. È buona norma sostituire la batteria circa ogni 3 anni, non è una regola, ma dopo questo lasso di tempo gli acidi contenuti all’interno cominciano a deteriorarsi e il rischio di rimanere a piedi è molto alto.

PNEUMATICI

Le condizioni dei pneumatici sono molto importanti per la vostra sicurezza, per questo è bene controllare  che non ci siano rotture o crepe sulle gomme e che il battistrada sia di uno spessore adeguato. Avere gli pneumatici lisci o vecchi e induriti compromette l’affidabilità della vostra moto, per questo se avete dubbi rivolgetevi ad un gommista o alla vostra officina.

Ultimo ma non meno importante: la pressione dei pneumatici. Provando a comprimerli con le mani potrete capire se c’è abbastanza pressione per non correre pericoli recandovi al benzinaio o dal gommista per controllare che la pressione sia quella corretta. Per chi fa uso frequente della moto è il caso di controllare la pressione dei pneumatici molto spesso.

FRENI

È bene assicurarsi che dopo i mesi invernali anche i freni siano in perfetto stato di salute. Controllate che i tubi flessibili siano in buono stato, date un occhio alle pastiglie dei freni che non siano usurate e in caso prendete appuntamento per sostituirle. Parliamo poi dell’olio freni: controllate il livello e inoltre sin caso fosse troppo vecchio sarebbe meglio procedere con la sostituzione.

LIVELLO LIQUIDI

Oltre all’olio freni di cui abbiamo appena parlato, bisogna controllare anche il livello del liquido refrigerante e controllare l’olio motore e in caso fare un piccolo rabbocco. Nell’eventualità che la vostra moto abbia serbatoi separati per l’olio motore e l’olio cambio, è bene controllare anche il livello di quest’ultimo.

CATENA

Dopo tanto tempo in cui la moto è stata ferma è buona norma pulire accuratamente la catena di trasmissione per poi lubrificarla. Pulitela accuratamente con un prodotto apposito e attendete che sia perfettamente asciutta, poi utilizzate un buon lubrificante spray. Se durante queste operazioni notate che la tensione della catena non è conforme al manuale d’uso e manutenzione della vostra moto, recatevi nella vostra officina di fiducia per far procedere al corretto tensionamento. È sempre buona norma fare sempre un controllo dal vostro meccanico che saprà pulire la catena nel modo corretto e sistemare eventuali problemi.

DOCUMENTI

Ultimo ma non meno importante, è il controllo dei documenti. Se avete un’assicurazione moto sospendibile, vi basterà contattare il vostro assicuratore per farla ri-attivare. Altrimenti se la vostra assicurazione moto è scaduta cercate la più conforme alle vostre esigenze e attivatela, in un attimo sarete pronti!

Altri documenti da controllare sono le eventuali omologazioni di scarichi o modifiche apportate, portateli sempre con voi.

Controllate di avere il libretto di circolazione e la revisione della moto in ordine.

Dopo aver controllato di non averne dimenticato qualcuno nelle tasche delle giacche o in qualche posto misterioso, è importante controllare che tutti questi documenti siano chiari e leggibili.

Sono tutti controlli importanti per la vostra sicurezza, che terminati vi consentiranno di viaggiare sereni.

Consigliamo comunque di appoggiarvi sempre ad una motofficina specializzata e fare il tagliando regolarmente in modo da mantenere sempre la salute e la sicurezza al primo posto.

Se non siete esperti e non avete conoscenze e manualità per questi controlli, affidatevi alle officine moto del gruppo CARD che hanno una ferrea esperienza e tratteranno la vostra due ruote come fosse la loro.

Condividi l’articolo con chi vuoi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sui cambiamenti e le novità dell’automotive e delle revisioni, come cambi di tariffa ministeriale o proroghe

Inoltre entrerai a far parte della community esclusiva di CARD in cui potrai avere accesso alle promozioni che ogni mese le officine associate metteranno a disposizione solo per i membri.